Vicenda Sanità – indagine su Alzano Lombardo – Comunicato del Difensore
16433
post-template-default,single,single-post,postid-16433,single-format-standard,bridge-core-2.3.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-22.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive,elementor-default

Vicenda Sanità – indagine su Alzano Lombardo – Comunicato del Difensore

 

In relazione alle notizie apparse oggi sugli organi di stampa con riferimento alle attività investigative svolte presso gli Uffici di Regione Lombardia, posso confermare che il Dott. Cajazzo ha ricevuto una informazione di garanzia in merito alle vicende che hanno riguardato la riapertura dell’ospedale di Alzano Lombardo.

Il mio assistito, profondamente amareggiato per questo evento, ribadisce la propria massima disponibilità a fornire ogni utile elemento alle indagini e la piena fiducia nell’operato della Magistratura.

Ritengo – nella mia qualità di difensore – che si tratti di un atto dovuto, risultando l’attività investigativa oggi espletata indispensabile per ricostruire quanto accaduto nel corso della frenetica giornata del 23 febbraio u.s., come, peraltro, chiarito dagli Inquirenti con il loro comunicato, e sono fiducioso che da tali indagini emergerà la sua totale estraneità ai fatti e la correttezza del suo operato.

 

 

Avv. Fabrizio Ventimiglia